grotte frasassi genga
Slider

Recanati

Città natale di Giacomo Leopardi

Distanza dall'hotel 70 min.

Parlare di Recanati è come evocare il grande poeta Giacomo Leopardi che qui nacque nel 1798, e da questa graziosa cittadina delle Marche fu ispirato in molte delle sue liriche. Viene spontaneo pensare alla piazza del "Sabato del Villaggio", su cui si affaccia la casa natale del Poeta; alla Torre del "Passero Solitario" nel chiostro accanto alla Chiesa di S. Agostino, che risale al XIII secolo; al colle de "l'infinito" sul monte Tabor con l'antico orto del monastero delle suore clarisse e il Centro MONDIALE DELLA POESIA E DELLA CULTURA.

Oggi la città di Recanati è nota in tutto il mondo grazie anche al suo Poeta ed al relativo Centro Nazionale di Studi Leopardiani, il cui direttore è stato il prof. Franco Foschi (scomparso nell'agosto 2007). Il Centro è nato nel 1937 anno del Centenario della morte di Leopardi, proprio per diffondere l'opera del grande Poeta Europeo. Non dimentichiamo, in ogni modo, un altro grande figlio che ha reso famosa la città: il tenore Beniamino Gigli (Recanati 1890 - Roma 1957) cui l'Amministrazione comunale ha dedicato un Museo (Piazza Leopardi 26 - Tel. 071 75871). Il visitatore amante della cultura troverà in questa cittadina marchigiana tanti altri motivi d'interesse: dalla Biblioteca di 20.000 volumi raccolti dal Conte Monaldo, padre di Giacomo, ai palazzi ed alle Chiese ricche di opere d'arte. Possiamo ricordarne alcune altre: la Chiesa di S.Vito, che risale al Xl secolo, completata su disegno del Vanvitelli, con una tela dei Pomarancio; la Chiesa di S. Agostino (XIII sec.) rifatta su disegno del Bibbiena, con il bel portale in pietra d'Istria su disegno di Giuliano da Maiano, che contiene opere del Pomarancio, Fanelli e Damiani; alla sua destra il Chiostro con l'antica Torre campanaria del Passero Solitario nota per l'omonima poesia; la Cattedrale di S. Flaviano con sarcofagi quattrocenteschi, compreso quello di Papa Gregorio XII; la Chiesa di Santa Maria in Castelnuovo (1139) con la splendida cripta romanica. Non dimentichiamo il Teatro Persiani voluto, come tante altre opere, da Monaldo Leopardi(padre del poeta), che ospitò Mascagni ed il tenore Gigli; il Museo Diocesano nel Vecchio Episcopio con le suggestive carceri pontificie, che contiene numerose pitture, sculture ed arredi sacri.

Da non perdere:
  • Casa Leopardi
  • Piazza del sabato del villaggio
  • Il Paesaggio dell'Eccellenza
  • Colle dell'Infinito
  • Piazza Giacomo Leopardi e Palazzo Comunale
  • Museo Beniamino Gigli

Scopri le Marche! Non perderti gli altri Itinerari consigliati dall'hotel da intraprendere durante le tue vacanze al Terme di Frasassi Hotel di Genga.

Assapora i piatti

della tradizione marchigiana

Il ristorante è aperto anche alla clientela esterna
Visita il ristorante

Web Marketing e Siti Internet Omnigraf - Web Marketing e Siti Internet